Approfondimenti

Riqualificazione energetica degli edifici: 5 motivi per cui conviene

By 8 Febbraio 2021No Comments

Perché aumentare l’efficienza energetica della casa è importante? 5 motivi per cui investire nella riqualificazione energetica degli edifici è una scelta vincente

Negli ultimi anni l’attenzione a tematiche ambientali e le iniziative promosse nell’ambito delle politiche europee e nazionali ha portato sempre più persone a interessarsi al problema dell’efficienza energetica e ad assumere comportamenti sempre più virtuosi. Secondo uno studio dell’Istituto Demopolis, infatti, quasi 9 italiani su 10 limitano gli sprechi di illuminazione in casa, il 67% quelli d’acqua corrente. Il 56% degli intervistati dichiara di ridurre la temperatura del termostato, mentre 1 su 2 si impegna a limitare dispersioni tecniche. La richiesta, in costante aumento, di interventi di riqualificazione energetica va nella medesima direzione. Prendendo spunto da alcuni dati pubblicati nell’ultimo Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica (RAEE) redatto dall’ENEA abbiamo stilato una breve ma efficace lista di benefici che rendono vantaggioso aumentare l’efficienza energetica della propria abitazione.

#1: Miglioramento del comfort abitativo

Sebbene non sia di natura monetaria, il primo indiscusso beneficio della riqualificazione energetica che vorremmo presentare è il miglioramento del comfort e delle condizioni sanitarie degli edifici. Spesso quando si prende in considerazione la possibilità di aumentare l’efficienza energetica della propria abitazione si affronta la questione prima di tutto da un punto di vista finanziario, cercando di capire quanto i vantaggi economici possano ripagarci delle spese sostenute. Non sempre, invece si tiene conto dell’impatto che interventi di riqualificazione possono avere sulla salute e sul benessere di chi vive la casa: una temperatura più costante dell’abitazione, minori sbalzi termici, un ambiente più salubre perché maggiormente protetto dall’umidità e dall’insorgenza di muffe.

 

#2: Risparmio energetico ed economico

Una maggiore efficienza energetica garantisce il risparmio sui consumi di gas e energia. L’isolamento termico degli edifici, ad esempio, permette di mantenere più costante la temperatura interna, richiedendo un minor utilizzo di impianti di raffrescamento e riscaldamento. Secondo quanto stimato dall’ENEA, infatti, “risparmi tra il 30% e il 50% sono ottenibili agendo sull’isolamento termico dell’involucro dell’edificio. Un intervallo tra il 10% e il 20% di risparmi è ottenibile sostituendo una vecchia caldaia con un impianto più efficiente”. Infine, l’installazione di pannelli solari o impianti fotovoltaici permette di conseguire un’ulteriore abbassamento delle spese. Insomma, un investimento per risparmi futuri.

 

#3: Aumento del valore immobiliare

Uno studio condotto dalla Federazione Italiana Agenti Immobiliari in collaborazione con ENEA e I-COM (Istituto per la competitività) ha evidenziato come nel 2019 si sia registrato un miglioramento sotto il profilo della qualità energetica degli immobili oggetto di compravendita: nel settore del ristrutturato, la percentuale degli immobili compravenduti più efficienti è arrivata al 36% nel 2019, rispetto al 22% del 2018 e al periodo 2013-2017 in cui la quota era attorno al 10%. Cosa ci dicono questi numeri? Che anche il mercato immobiliare mostra una sensibilità sempre maggiore riguardo al tema dell’efficienza energetica e che sempre di più gli acquirenti considerano il livello di efficienza energetica come uno dei fattori da tenere in considerazione al momento della compravendita o nella successiva ristrutturazione. Decidere di realizzare interventi di riqualificazione energetica, e conseguentemente migliorare la classe energetica dell’immobile, può dunque rappresentare un vero e proprio investimento per l’aumento del valore dell’edificio, che potrà attrarre maggiormente gli acquirenti ed essere venduto a un costo più consistente.

#4: Sostenibilità ambientale

Il patrimonio edilizio dell’Unione Europea è il maggior consumatore di energia in Europa (40% del consumo) e responsabile del 36% delle emissioni di gas a effetto serra. Tra gli obiettivi che l’UE si è data nell’ambito del Green Deal europeo c’è la riduzione almeno del 40% delle emissioni di gas serra nel 2030 e il raggiungimento, entro il 2050, della neutralità climatica riducendo le emissioni di carbonio. Il RAEE fotografa, per quanto riguarda l’Italia, l’alto livello di inadeguatezza del parco edilizio esistente. Se nel campo delle nuove costruzioni si sono compiuti notevoli progressi, arrivando a dimezzare il consumo di energia rispetto agli edifici costruiti venti anni fa, dobbiamo considerare che circa l’80% degli edifici di oggi sarà ancora in uso nel 2050 e il 75% di questo patrimonio edilizio è ad oggi inefficiente dal punto di vista energetico. Questi dati sono confermati dal sondaggio di Demopolis, secondo il quale “il 71% dei cittadini intervistati ammette di vivere in abitazioni non consone sul piano energetico”. È, dunque evidente, soprattutto per quanto concerne l’edilizia privata e residenziale, che la transizione verso un modello sociale ed economico più sostenibile passi anche attraverso la riqualificazione del patrimonio edilizio e dunque per l’investimento del cittadino in un futuro più verde.

#5: Incentivi fiscali

Proprio dalla consapevolezza di quanto anche l’intervento del singolo sia determinante per contrastare il cambiamento climatico, ridurre il consumo di energia e raggiungere gli obiettivi che la Comunità Europea si è posta per i prossimi trent’anni, gli stati  si sono dotati di politiche che hanno lo scopo di stimolare la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, rendendo ancora più conveniente la realizzazione degli interventi. Nello specifico, sono previste detrazioni dal 50% al 65% (Ecobonus), fino al 110% (Superbonus) delle spese sostenute, in base agli interventi effettuati. Con il Decreto Rilancio, inoltre, è stata introdotta la possibilità di beneficiare, in alternativa alla detrazione, della cessione del credito o dello sconto in fattura, permettendo di monetizzare quasi immediatamente il beneficio fiscale.

 

Rimani aggiornato con le news di settore: resta connesso con i social di Ristrutturare Casa e rivolgiti ai nostri esperti per qualsiasi informazione sui nostri servizi di riqualificazione energetica!

Leave a Reply